Sannio Falanghina

Denominazione di Origine Controllata
Coltivata sin da epoca romana, la Falanghina è uno dei più antichi vitigni italiani. Il vino
possiede un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli.

Un bouquet elegantemente fruttato in cui si mescolano armonicamente sentori di mela renetta, banana ed ananas. Il sapore è fresco, secco e gradevolmente acidulo. È un vino dotato di buona persistenza aromatica, in grado di conservare intatte le proprie caratteristiche organolettiche anche a distanza di due o tre anni dalla vendemmia.

Vitigno:
Falanghina
Zona di produzione:
Collinare (300-400 metri s.l.m.)
Allevamento:
Spalliera-Guyot o Sistema Tradizionale
Densità:
2500 ceppi per ettaro
Produzione Max per Ha:125
 q
Vendemmia:
Manuale, in cassette, nella prima decade di ottobre
Uvaggio:
Falanghina in purezza
Resa Max consentita:
70%
Terreno:
Medio impasto tendente all’argilloso
Esposizione:
Sud/Sud-Est
Sistema di vinificazione:
Criomacerazione (8-10 ore alla temperatura di 5° C)
Pressatura soffice
Decantazione naturale
Inoculo lieviti selezionati
Fermentazione controllata a 15-18° C
Affinamento con Batonnages settimanali
Chiarificazione
Filtrazione
Conservazione in serbatoi di acciaio
Stabilizzazione tartarica
Imbottigliamento
Colore:
Giallo Paglierino
Odore:
Intenso e Fruttato
Sapore:
Secco, Fresco, Lievemente Acidulo

Contattaci